Faq

Non importa quante informazioni ci siano, alcune domande rimarranno sempre. Non vediamo l’ora di aiutarti. Tuttavia, prima di contattarci, ti preghiamo di consultare l’elenco sottostante delle domande più frequenti. Questo ci darà più tempo per rispondere alle specifiche e ti farà risparmiare tempo aspettando la nostra risposta.

+
Cosa devo fare per avviare un procedimento conciliativo?
Dopo aver ricevuto i documenti necessari all’avvio della pratica ci occupiamo noi di tutto: dalla scrittura, alla presentazione al Corecom, alla discussione in udienza.
+
Qual è la durata del procedimento?
La durata del procedimento varia da regione a regione in funzione dei tempi di lavorazione delle pratiche da parte di ogni CORECOM e può richiedere da 1 mese fino a 10 circa. La durata complessiva del procedimento varia inoltre in funzione del grado di giudizio in cui la controversia troverà definitiva conclusione, che può essere primo grado (conciliazione) o secondo (definizione).
+
Quali sono i documenti necessari per avviare una pratica conciliativa?
Per avviare la pratica di conciliazione abbiamo necessità innanzitutto del mandato e della delega a poterti rappresentare e di copia del documento di identità e del codice fiscale. Sono necessari inoltre tutti i documenti utili a ricostruire l’accaduto (come fatture, raccomandate, fax, reclami, PEC ecc.) e una precisa e dettagliata descrizione della vicenda. Nel caso di clienti aziendali è necessaria inoltre una visura camerale della società.
+
Che cos’è il mandato?
Il mandato è un documento attraverso il quale il cliente ci delega e autorizza ad agire in suo nome e per suo conto, per tutta la durata del procedimento conciliativo. All’interno del mandato sono inoltre indicate le percentuali che il cliente dovrà corrisponderci in caso di ottenimento di un risultato positivo.
+
Quando riceverò il mio rimborso o il mio indennizzo?
Il gestore normalmente eroga gli indennizzi e i rimborsi tramite bonifico bancario rispettando una scadenza pari a 90/120 giorni dalla data della conciliazione. In caso di storno, invece, l’effetto è immediato a partire dalla redazione del verbale di conciliazione.
+
Come posso pagare la vostra prestazione?
Una volta che la conciliazione si sarà conclusa con esito positivo ti invieremo il verbale che riporta gli estremi della conciliazione e la fattura per la nostra prestazione con le indicazioni per procedere al pagamento.
+
Quanto costa avviare un procedimento conciliativo?
Avviare una pratica conciliativa con noi non ha costi fissi e nessun costo anticipato e prevede un compenso per la nostra prestazione, calcolato in percentuale sul risultato ottenuto, solo in caso di esito positivo.
+
Come sarò informato sull’avanzamento della mia pratica?
Ti invieremo una mail di aggiornamento ad ogni passaggio/ fase del procedimento. Aggiungi il nostro indirizzo mail alla tua rubrica. Inoltre, puoi monitorare lo stato sempre dalla tua area riservata alla voce “Dettagli Pratica – Stato Azioni Conciliative”
+
Cosa succede in caso di esito negativo?
In caso di esito negativo della conciliazione si potrà decidere di portare avanti la pratica richiedendo un’istanza di definizione della controversia all’Agcom o procedere in giudizio.
+
Conciliazioni.net è attiva anche nella mia zona?
Conciliazioni.net è attiva su tutte le regioni italiane grazie alla digitalizzazione dei processi e all’ampia rete di professionisti esperti nel settore delle telecomunicazioni.
+
Devo presentarmi anche io in udienza?
No. L’aspetto positivo del nostro servizio consiste appunto nel sollevare il cliente da ogni impegno. Ti contatteremo telefonicamente prima della discussione della pratica per accordarci sulle richieste da avanzare e ti forniremo poi immediato riscontro sull’esito della conciliazione, anche mediante l’invio del relativo verbale.
+
Come posso aggiornarvi se dovessi ricevere altri documenti da parte del gestore?
All’interno della tua area riservata puoi effettuare il caricamento della nuova documentazione e aggiornare la tua situazione.